I lavori in corso e in programma

Nell’agenda della nuova infrastruttura, che congiungerà la parte est e ovest della città metropolitana, l’attraversamento del Centro rappresenta certamente la sfida più significativa, non solo in ragione del contesto storico-architettonico e urbano, ma anche per la concomitanza di altri cantieri di grande rilievo, come quello di carattere emergenziale della torre Garisenda, che ha imposto una repentina e profonda riorganizzazione del trasporto pubblico e della viabilità dell’area.
Partendo da Porta S.Felice, la tranvia si biforca all’altezza di via Riva di Reno (un binario in direzione periferia in Riva Reno e uno verso centro su via S.Felice) per ricongiungersi, transitando su via delle Lame, all’altezza di via Ugo Bassi.
II primo cantiere ad insediarsi nel cuore della città è proprio quello della zona Riva Reno, dove è previsto un complesso intervento di riqualificazione urbana lungo la via, finora adibita a parcheggio a cielo aperto. L’area verrà restituita ai cittadini quale spazio di aggregazione sociale, con percorsi pedonali e ciclabili e nuove aree verdi affacciate sul canale di Reno, che viene in parte riportato alla luce. Raggiunta via Indipendenza, il tram condivide in sicurezza la strada con i passanti grazie alla pedonalizzazione della via, che viene restituita alla sua originale vista prospettica. Lungo tutto il percorso che interessa il centro storico, il tram sarà alimentato a batteria, senza, quindi, linee aeree di contatto.

I lavori iniziano nella primavera 2024 con l’intervento su via Riva di Reno, per proseguire nel 2025 con le vie San Felice, delle Lame, Ugo Bassi e Indipendenza.

Ultima ora

2 Maggio 2024 Centro Storico: dalla prossima settimana 45 nuovi stalli sosta. Preferenziali sospese in San Felice e Riva Reno
22 Marzo 2024 128 nuovi posti auto in zona Ospedale Maggiore realizzati grazie alla Linea Rossa. Piantati anche 56 nuovi alberi
11 Marzo 2024 Incontri pubblici “Riqualificare Riva Reno e convivere con il cantiere”
8 Marzo 2024 Il tram arriva in centro storico: imminente l’avvio dei lavori in via Riva di Reno

Viabilità alternativa e sosta

Per il primo intervento - quello su via Riva di Reno - si prevede la chiusura del tratto tra la rotonda di Piazza Azzarita e via delle Lame solo dopo la fase preliminare dei lavori, con la viabilità comunque garantita in tutte le direzioni mediante percorsi alternativi. Sarà anche sempre garantito l’accesso ai passi carrabili e a via dell’Abbadia per i residenti e gli autorizzati. Per un periodo di circa tre mesi sarà chiuso l’incrocio Riva Reno-Lame: qui sarà possibile svoltare a destra su Riva di Reno verso via Marconi e a sinistra verso via Brugnoli. Il tratto di Riva di Reno parallelo alla Chiesa di S.Maria della Visitazione sarà a senso unico in direzione periferia mentre via Brugnoli rimarrà a doppio senso con possibilità di inversione all'altezza della chiesa. La viabilità ciclo-pedonale sarà sempre garantita con obbligo di bici a mano per il superamento dell’incrocio Lame-Riva Reno.

Durante i cantieri, nel tratto di Riva di Reno compreso tra via delle Lame e via Marconi, per garantire l’ingresso anche ai non autorizzati Ztl, l’accesso avverrà da via Marconi e Largo Caduti del Lavoro con prosecuzione su via Azzo Gardino, alla quale sarà cambiato il senso di marcia. Una volta raggiunta Riva di Reno nel suddetto tratto i non autorizzati Ztl potranno attraversare Lame e proseguire su Brugnoli. 

Durante i lavori, gli stalli sosta in via Riva di Reno verranno progressivamente rimossi. L’Amministrazione sta mettendo in campo diverse azioni per garantire ai residenti la possibilità di continuare a parcheggiare l’auto, sia durante il cantiere che a lavori terminati.

Utenze e forniture

Al momento non sono presenti modifiche per il tratto in oggetto.

Rifiuti

Al momento non sono presenti modifiche per il tratto in oggetto.